Nell'immagine un momento del precendente scanbio europeo

Si parte! Il nuovo youth exchange su Arte e inclusione sociale

Tutto pronto per “LovEarth through art – new approaches for social inclusion” il nuovo progetto di mobilità internazionale rivolto ai giovani europei che la nostra Cooperativa realizzerà a San Giorgio del Sannio da domani, 28 Aprile, fino al 6 Maggio 2015. 14 ragazzi e ragazze in viaggio da Riga (Lettonia) e Vilnius (Lituania) arriveranno nel Sannio e incontreranno altri giovani italiani per condividere creatività e impegno sociale durante una settimana ricca di laboratori artistici e altre esperienze di viaggio e formazione.

In nostro staff, composto da operatori esperti in dinamiche di personal e social development realizzate attraverso metodologie di educazione non formale (learning by doing, peer to peer, coaching…), faciliterà i 21 giovani al raggiungimento dell’obiettivo principale del progetto che è quello di attivare processi sociali e individuali volti all’autonomia, alla socializzazione, e alla leadership di giovani socialmente svantaggiati.

Un nuovo approccio capace di trasformare la partecipazione di giovani appartenenti a classi disagiate da passiva ad attiva, offrendo loro nuove abilità e responsabilità. Durante i 7 giorni di attività essi saranno chiamati a creare e curare in autonomia laboratori e workshop di teatro, danza e musica così da sviluppare creativamente attività e strumenti di partecipazione giovanile e d’integrazione sociale. Il calendario delle nostre attività è diventato più ricco grazie alla collaborazione tra Cooperativa Immaginaria e Tabula Rase Eventi, che ha invitato i nostri giovani a Pietraroja per partecipare all’evento “Ciro e il Mangiabosco” ed essere così “portatori attivi” di creatività, animazione territoriale e interazione con la piccola comunità locale residente nel meraviglioso Parco del Matese. 

Seguiteci sulle nostre pagine social per restare aggiornati e interagire con noi!
https://www.facebook.com/immaginaria.coopsocialeonlus
https://twitter.com/Giodag

UN PO’ DI STORIA…

Nato nel 2009, il concept “LovEarth through Art” è diventato negli anni il “marchio” della nostra visione sintetizzabile in “Arte al servizio dell’integrazione sociale” permettenci di progettare e realizzare altre tre importanti esperienze di mobilità europea. Ovvero, due scambi multilaterali in Italia nel 2011 e 2013 dal titolo “LovEarth through Art”e  LovEarth through Art II”, in cui un gruppo di 30 ragazzi provenienti da varie nazionalità è riuscito, nel primo, a creare strumenti musicali  attraverso il riuso dei rifiuti, e, nel secondo, ad  integrarsi ed integrare gli anziani in attività teatrali, danzanti e musicali; e un training course chiamato “LovEarth through Art, musical activities for youth workers” che si è tenuto a Berlino nel Dicembre 2014, in partenariato con l’istituto tedesco FEZ,  sull’apprendimento, condivisione e sviluppo di nuovi metodi di inclusione sociale attraverso attività musicali.  Questo 4° progetto, dunque, si inserisce all’interno di un percorso coerente di miglioramento dell’offerta culturale e sociale condotto dalla nostra Cooperativa.

logo lovearth

CALL: LovEarth through art, new approaches for social inclusion

Cercasi 4 partecipanti dai 18 ai 30 anni per lo scambio giovanile europeo “LovEarth through art – new approaches for social inclusion” che si terrà a San Giorgio del Sannio, Benevento, dal 28 Aprile al 6 Maggio 2015.

Il progetto darà l’opportunità a 21 ragazzi provenienti da 3 nazioni diverse di incontrarsi per condividere, sperimentare e acquisire nuove abilità artistiche, legate al teatro, alla danza e alla musica, e soprattutto di diventare creatori e curatori di attività e metodologie per l’inclusione sociale, attraverso l’autonoma conduzione di workshop di Performing Arts.

Vitto e alloggio gratuiti. Il progetto è finanziato dal programma europeo Erasmus Plus e realizzato dalla Cooperativa sociale Immaginaria in collaborazione con il centro giovanile “JTLC filialas Lentvario jaunimo centras” di Vilnius (Lituania) e IMKA di Riga (Lettonia).

Per ulteriori informazioni, è possibile scaricare l’infoletter del progetto (il documento in cui sono descritte le finalità e le modalità di partecipazione) oppure contattare Giovanna D’Agostino, chiamando il 349.8719780 o scrivendo a comunicazione@cooperativaimmaginaria.it.

Infoletter – Download

 

locandina_oltregliocchi

Oltre gli occhi- Spettacolo in LIS

Il 1° Febbraio alle ore 17.30, sul palco del Cinema Teatro Massimo di Benevento attori sordi e udenti insieme. Lo spettacolo “Oltre gli occhi “ è basato, per la prima volta, su una drammaturgia sorda-LIS originale. Ovviamente lo spettacolo sarà accessibile a tutti, scelta voluta proprio per poter arrivare a coinvolgere audiolesi e non; ma anche per far avvicinare quel pubblico di udenti che ancora non hanno avuto il piacere di poter conoscere la Lis, una lingua meravigliosa, tutta da scoprire!

TRAMA: Due amiche che si ritrovano, una donna che ha aperto le porte della sua casa alle necessità del mondo, un uomo, anziano, solo, una donna che ha perso il suo amore, una giovane ragazza privata della sua dignità di donna, un ragazzo che ha dovuto nascondere il suo modo d’amare, un uomo che ha lasciato la sua famiglia. Storie che tra segni e parole tentano di aprirci uno spiraglio sulle torture del nazismo, un racconto doloroso, popolato da molti personaggi e da ricordi terribili per non dimenticarne i crimini. Durata: 60’ circa

oltreGliocchi

La Compagnia Laboratorio Zero ha come obiettivo l’attività teatrale, diffondendo e promovendo la cultura sorda. Si occupa della gestione di un laboratorio di formazione teatrale e dell’organizzazione di eventi, mediante la Lingua dei segni italiana e contesti bilingui.
Filo conduttore della compagnia è la cooperazione tra sordi ed udenti per promuovere la persona sorda e la sua cultura, contesti professionali di lavoro di squadra e di diffusione dell’arte, del teatro, cinema e mezzi di comunicazione visivi.

Il Registra Dario Pasquarella, docente di teoria dell’Arte dei Sordi, conduce laboratori di teatro, cinema e Arte del Corpo, ed è un attore, scrittore e regista. Dario, sordo muto, si forma come regista e attore, ponendo attenzione e cura ad elementi importanti come l’espressione corporea, improvvisazione e interpretazione. Ha conseguito la laurea in Antropologia Culturale, al corso di studi DAMS presso la Facoltà di Lettera e Filosofia dell’Università degli Studi “Roma Tre” di Roma.
Attualmente è Iscritto alla Laurea magistrale in Teatro-Musica -Danza. Dario ha svolto l’attività di educatore sordo in una comunità disabili di disagio. La sua attività artistica inizia nel 2005 presso il laboratorio permanente di Campo Teatrale in un progetto di teatro e cinema per le scuole elementari e medie. È stato di recente nominato Presidente della Compagnia Cine Teatro ‘Laboratorio Zero’ di Roma, dove si occupa altresì della Direzione Artistica.
Lo scorso 20 novembre a L’Aquila ha presentato il “Cinema dei segni”, laboratorio di cinema per ragazzi sordi, realizzando due cortometraggi sulla base dei feedback, dei desideri e delle varie motivazioni che i ragazzi hanno messo in campo.
Profondamente convinto dell’importanza del linguaggio visivo e del corpo, persegue la missione di mostrarne a tutti le potenzialità, non soltanto ai sordi, ma anche (e forse soprattutto) agli udenti.

Come e Dove Acquistare il Biglietto

Il Biglietto ha un costo di 10 Euro e può essere acquistato presso due ticket point a Benevento:
1. Pizzeria “Young Pizza” in via Perasso n.6 ( proprio accanto al Cinema Teatro Massimo). La pizzeria è sempre aperta escluso il martedì e la domenica mattina
2. Bar Orsini in Piazza Orsini a Benevento (Sotto il porticato della curia).

Per qualsiasi informazione contattare info@cooperativaimmaginaria.it o la responsabile del progetto Ilaria Masiello 349.8363589

famiglie-a-cena

Foto di Famiglia: perchè non mancare

Sabato 13 e Domenica 14 Dicembre 2014 dalle ore 16 alle 19.30 a San Marco ai Monti (BN)

 

Foto di Famiglia è un’iniziativa dal forte carattere artistico e sociale che Immaginaria onlus, in collaborazione con l’Associazione di promozione culturale Manovalanza di Napoli, ha deciso di promuovere sul territorio sannita durante il weekend del 13 e 14 Dicembre 2014, all’interno del programma dei Mercatini di Natale, evento realizzato dal Comune di Sant’Angelo a Cupolo.

Davide Scognamiglio, fotografo e direttore della fotografia che vanta importanti esperienze professionali, è arrivato ieri a Benevento per realizzare ritratti di famiglia a tutti i nuclei familiari che oggi e domani saranno a San Marco ai Monti e vorranno diventare protagonisti di immagini uniche e poetiche. Scognamiglio metterà in campo -e in luce- una proposta visiva che è frutto di un’intensa ricerca estetica: ogni famiglia che poserà sul set fotografico allestito nella piazza principale del paese sarà indagata dallo sguardo e dall’obiettivo del fotografo in tutta la sua potenza visiva, espressiva e relazionale.

Di Scognamiglio condividiamo la scelta profonda che lo muove:  così come ogni nostro laboratorio teatrale mira non alla ricerca del “bel teatro” né del “bel gesto” ma alla verità e unicità di ogni corpo e di ogni persona, così i ritratti di famiglia realizzati da Davide hanno la capacità di scavare sempre “oltre” la natura rappresentativa dell’immagine.

Chi è Davide Scognamiglio

Davide Scognamiglio è fotografo e direttore della fotografia.  Si laurea in Politiche Internazionali con una tesi in Geografia politica sul “Fordismo napoletano” arricchita dallo studio fotografico sul Lavinaio, Napoli.
L’approccio alla fotografia avviene inizialmente come assistente in sala pose, dove ha indagato i molteplici usi del mezzo fotografico, spaziando dallo stil-life alla fotografia di cerimonia, dal reportage al disegno luci, fino al diploma nel 2006 come direttore della fotografia. Questa formazione poliedrica gli ha permesso di approdare ad un utilizzo della fotografia altrettanto diversificato, che cerca di fondere gli elementi di varie discipline, al fine di raggiungere una personale linea comunicativa sia nel campo della ripresa, che in quello dell’illuminotecnica. Le sue collaborazioni spaziano pertanto dall’editoria alla pubblicità, dal teatro alle istituzioni, con una particolare attenzione alle collaborazioni con diversi artisti, ricercando in ogni settore di onorare il rapporto che intercorre tra arte, comunicazione e documentazione.Nel 2009 fonda con la regista teatrale Adriana Follieri l’associazione di promozione sociale Manovalanza, per dare una forma riconoscibile oltre che un nome alla loro ricerca artistica. Attualmente Davide Scognamiglio sta conducendo uno studio sulla famiglia, un progetto in cui elementi visivi, antropologici e sociali si fondono e trovano una nuova e personale espressione estetica.

Scarica il portfolio fotografico di Davide Scognamiglio

(La foto in alto è tratta dal suo ultimo studio Famiglie a cena)

fotofamiglia_f

 

call

Scambio giovanile in Lituania

La cooperativa sociale Immaginaria cerca 6 partecipanti, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, per lo scambio giovanile “Our Wedding Traditions” che si terrà in Lituania dal 6 al 15 Febbraio 2015.

Scoprire le altre culture europee attraverso le diverse concezioni di famiglia e le molteplici tradizioni legate al matrimonio. Un progetto di mobilità giovanile dallo sguardo antropologico, sociale e folclorìstico insieme: è questo “Our Wedding Traditions”. E soprattutto è un’occasione di crescita per ragazzi e ragazze italiani che desiderano condividere esperienze, conoscenze ed emozioni con altri coetanei provenienti da Romania, Polonia e Lituania.

Vitto e alloggio sono gratis. Le spese di viaggio saranno rimborsate al 70%. Tetto massimo 270 euro per partecipante.

Per ulteriori informazioni contattare Giovanna 349.8719780 o scrivere una e-mail all’indirizzo info@cooperativaimmaginaria.it

locandina_lab_essere_animale

Laboratorio teatrale “L’essere animale”

L’essere animale
l’io e il branco – tappa beneventana
a cura di Riccardo Pisani

 

“L’essere animale” è un percorso teatrale di ricerca umana, nato dallo studio de “Il rinoceronte”,
testo surreale di Eugène Ionesco. Il lavoro proposto verte sulle tematiche chiave presenti
nell’opera: il ritorno dell’uomo allo stadio naturale; la metamorfosi; il rapporto tra il singolo e il
branco (o gruppo sociale); il capovolgimento dei ruoli; l’impossibilità di scegliere; la solitudine
umana.

“L’essere animale” si propone di affrontare e sviluppare queste tematiche da un punto di vista
teatrale attraverso un lavoro di teatro fisico che parte dalla scoperta e dalla consapevolezza del
proprio corpo, vettore direzionale del lavoro, e passa attraverso la gestione dell’emozionalità
scenica, dando peso e valore ai singoli gesti, interpretando e reinventare un testo, e gestendo la
propria fisicità all’interno di un respiro collettivo.

La tappa beneventana de “L’essere animale” si propone di porre l’accento su l’aspetto legato alla
relazione tra singolo e branco (o gruppo sociale) e di scoprirne l’eco all’interno dei singoli
partecipanti al lavoro.

Note su Riccardo Pisani:

Attore, performer circense e di teatro fisico. Nel 2005 muove i primi passi con la compagnia Il
teatro dell’Anima per poi collaborare con registi come Pino Carbone ed Enzo Mirone e compagnie
come il Teatro dei Sensi Rosa Pristina e il collettivo Cercle. La formazione teatrale è continua con
corsi intensivi di altro profilo tra i quali spiccano i seminari con Emma Dante; Ricci Forte; Kataklò;
Familie Floz e Silvia Rampelli. Attualmente Riccardo è impegnato in due progetti artistici:
ImmaginAria, compagnia di teatro danza aere, e GiroVago-circoteatro progetto di arte di strada.

QUANDO: Il percorso si terrà i giorni 12-13-14 dicembre con incontri di 5 ore.

Gli orari sono i seguenti:

Venerdì 12 Dicembre dalle ore 14.30 alle ore 20.00

Sabato 13 e Domenica 14 Dicembre dalle ore 10.30 alle ore 16.00

DOVE: Ex Scuola Elementare di Motta, frazione di Sant’Angelo a Cupolo (BN)

COME: Per Info e prenotazioni contattare il 348.9342572 (Claudio) o il 333.2206676 (Riccardo)

https://www.facebook.com/events/599315470196523/

Si consiglia abbigliamento comodo e neutro.
Alcuni momenti del percorso laboratoriale potranno essere videoregistratori, col fine di costruire
una documentazione video del lavoro svolto.
Bibliografia consigliata:
“Il rinoceronte” di Ionesco e “La scimmia nuda” documentario di Desmond Morris.

gli_esagonati

Laboratorio intensivo “Gli esagonati”

Di Claudio Abbado condividiamo profondamente i valori e la missione. Per questo non possiamo perdere l’occasione di lavorare sul campo e proporre un laboratorio gratuito, aperto a tutta la comunità, senza limiti di età nè abilità.

Gli esagonati: Laboratorio intensivo di musica, teatro, arti visive e danza.

3 giorni di formazione e condivisione in concomitanza con la giornata dedicata al maestro Claudio Abbado, che si terrà il giorno 13 settembre a Pastene, fraz. Di Sant’Angelo a Cupolo, organizzata per esaltare il lavoro del celebre direttore d’orchestra in merito alla funzione sociale della musica.

Partendo dalla creazione di uno spazio esagonale, il laboratorio mira allo sviluppo personale artistico e creativo di ogni partecipante, un luogo preciso in cui poter concretizzare la propria origine e la propria originalità.

Da qui nasce il vero sentire di ognuno che poi trova corrispondenza, ascolto, incontro, scontro e confronto negli altri.

DOVE
Scuola civica “Alma d’Arte”, ex scuola elementare, Motta – frazione di Sant’Angelo a Cupolo
QUANDO
11 Settembre 17-21
12 Settembre 17-21
13 Settembre 10 in poi
 
storytelling_romania

Storytelling: Formazione in Romania

Cerchiamo tre partecipanti, età minima 18 anni, per il training course “Storytelling: senses and competences” che si terrà a Timisoara in Romania dal 21 al 28 febbraio 2014

Organizzato dalla NGO Babel Education e finanziato dal programma Erasmus+, il corso di formazione è rivolto a 20 giovani e operatori attivi in organizzazioni giovanili provenienti da Italia, Repubblica Ceca, Lettonia, Polonia, Portogallo e Romania.

Vitto e alloggio sono gratis. Le spese di viaggio saranno rimborsate al 100% con un rimborso massimo di 275 euro. I partecipanti dovranno versare 30 euro come quota di partecipazione.

Descrizione del Training Course
Storytelling: senses and competences” è un progetto di mobilità giovanile in cui i partecipanti potranno scoprire tutte le potenzialità offerte dallo Storytelling, quale metodo innovativo di educazione non formale capace di incidere sulla crescita individuale e sullo sviluppo di competenze utili all’inserimento lavorativo dei giovani.

Dinamiche e coinvolgenti, le attività saranno tutte basate sulla metodologia dell’ Experiential learning (cioè Imparare facendo). I partecipanti avranno modo di conoscere e sperimentare lo Storytelling attraverso diversi laboratori e  workshops interattivi.

Per maggiori informazioni:

https://www.salto-youth.net/tools/european-training-calendar/training/storytelling-senses-and-competences.4418/

(le date indicate sul modulo sono sbagliate! quelle corrette sono 21-28/02/2015)

Giovanna D’Agostino – Cooperativa Sociale Immaginaria onlus
mobile: 349.8719780
comunicazione@cooperativaimmaginaria.it
www.cooperativaimmaginaria.it

abbado_claudio

Pastene: Omaggio a Claudio Abbado

Sabato 13 Settembre – ore 20 – Piazza San Giuseppe – Pastene

 

“Sono sempre stato profondamente convinto che la musica contenga in sé una forza in grado di travalicare i suoi stessi confini. Non c’è solo un valore estetico nel fare musica: dalla sua bellezza intrinseca, in grado di comunicare universalmente, scaturisce un intenso valore etico. La musica è necessaria al vivere civile dell’uomo, perché si basa sull’ascolto, che è un elemento imprescindibile, anche se quasi sempre trascurato. La musica è necessaria alla vita, può cambiarla, migliorarla e in alcuni casi può addirittura salvarla”.

Così densamente sincere, lucide e forti, le parole di Claudio Abbado segnano lo spirito con cui Pastene si appresta a ricordare uno dei più grandi Direttori d’Orchestra di ogni epoca, morto lo scorso Gennaio all’età di 80 anni. Una serata che è insieme un omaggio all’indiscusso talento musicale del Maestro Abbado e una riflessione sull’impatto sociale che la musica in sé contiene. In quanto – come afferma ancora Claudio Abbado – “Un semplice strumento musicale può diventare uno strumento di crescita culturale e quindi sociale”.

“Pastene: Omaggio a Claudio Abbado” è un evento promosso dalla Cooperativa sociale “Immaginaria Onlus” e concretizza così un progetto nato dalla collaborazione di tre pastenesi (Giuseppe D’Agostino, Manfredi Tretola e Michele Viceré) che all’indomani della dolorosa scomparsa del Maestro hanno voluto organizzare una manifestazione pubblica per ricordarne, da subito, la memoria.

La serata sarà condotta dalla Professoressa Attilia Giuliani, docente presso l’Università degli Studi di Milano. Ma quello che più conta, è la Fondatrice del “Club Abbadiani Itineranti “. Praticamente, gli oltre mille soci del Club, per circa un trentennio,  hanno sostenuto con il loro calore il Maestro Abbado in qualsiasi parte del mondo si esibiva. Per questi motivi, Attilia Giuliani, rimane la persona più accreditata  per illustrare la vita e l’opera dell’insigne  Maestro.  Infatti, verrà a Pastene fornita di filmati inediti che verranno proiettati in piazza San Giuseppe il giorno 13 settembre prossimo.

La Giuliani farà conoscere l’aspetto sociale del Maestro a favore delle persone più deboli. L’intervento più significativo lo realizzò nei primi anni ottanta consentendo ai lavoratori l’ingresso al Teatro alla Scala di Milano a prezzi popolari. Il suo secondo successo a carattere sociale lo realizzò nel Venezuela e a Cuba, facendo nascere nei quartieri più disagiati oltre cinquanta orchestre giovanili.

Il pubblico, nella serata del 13 settembre prossimo, potrà porre libere domande alla Professoressa Giuliani.

Il dibattito sarà coordinato dal dott. Achille Mottola, presidente del  Conservatorio Musicale  “S. Pietro a Majella“ di Napoli.

Intervarranno, come ospiti, il Prof. Maurizio Baratta e la Prof.ssa Maria Caracciolo, che, in un breve filmato, ci presenteranno l’Orchestra Giovanile “ Sanità Ensamble “ del Quartiere Sanità di Napoli.

Il saluto di benvenuto al pubblico e a tutti gli ospiti intervenuti sarà dato, inizialmente, da Claudio D’Agostino, presidente della Cooperativa  “ Immaginaria – Onlus “.

Gli organizzatori e l’intera Comunità di Pastene a conclusione della serata -  ad un mese dalla scomparsa -  ricorderanno Emanuele Vicerè.

 

 

manifesto giancarlo

claudio riceve il premio

Il Giullare ci premia: diversità è bellezza

“Vince per l’eccellenza e il coraggio di affrontare la diversità come bellezza”. Con queste parole la Giuria dell’Edizione 2014 del Festival nazionale “Il Giullare – Teatro contro le barriere” premia Museo di gente senza storia.

Lo spettacolo della Cooperativa Immaginaria, nato dall’esperienza laboratoriale dei ragazzi e volontari del Centro sociale polivalente “E’ più bello insieme”, riceve così il primo premio e importanti parole di riconoscimento.

Il palazzetto dello Sport di Trani è gremito. Il pubblico è entusista…E noi di più! Guarda il momento della premiazione